A partire dalla vendemmia 2015

Abbiamo iniziato ad applicare una metodologia di coltivazione poco impattante e rispettosa della Natura.Sostenibilità, Etica e Ricerca sono capisaldi della filosofia della cantina: fin dai primi passi abbiamo voluto conoscere quanto più possibile il nostro territorio e ciò che vive sopra e sotto il livello del suolo.

I terreni sono stati interamente mappati con le più recenti tecniche di monitoraggio dei suoli così da conoscere, metro quadro per metro quadro, con chi e cosa dobbiamo collaborare. I prodotti utilizzati in vigna sono di origine naturale ed è proibito l’uso di qualunque molecola di sintesi. Lo stesso vale in cantina, dove l’unica aggiunta permessa sui vini è di pochi milligrammi per litro di anidride solforosa (solfiti) per proteggere il vino durante la fase di imbottigliamento.

Siamo attenti ad utilizzare quanta meno plastica possibile in qualunque operazione e ricerchiamo costantemente materiali riutilizzabili e riciclabili.

Il cambiamento climatico che è in atto negli ultimi anni sta avendo un grosso impatto sulle condizioni ambientali che permettono alla vite di crescere, con inevitabili conseguenze sul prodotto finale: vedere con i nostri occhi quanto ogni evento atmosferico sia sempre più estremo e dannoso ci ha fatto prendere coscienza del fatto che ciascuno di noi debba fare la propria parte per rallentare questo processo e permettere all’uomo e alla natura di riallinerarsi per trovare un equilibrio da condividere.

VITIGNI

L’età dei vigneti più longevi supera i cinquant’anni: le varietà autoctone presenti sono Croatina, Uva Rara e Riesling Italico. Condividiamo con il vicino Piemonte varietà come Cortese, Barbera e Freisa ma non mancano vigneti internazionali quali Chardonnay, Pinot Nero, Syrah e Merlot.

TERRENI

I suoli hanno origine alluvionale con una tessitura tendenzialmente franco limosa: si tratta di terreni profondi, mediamente permeabili, contraddistinti da una medio-bassa fertilità, poco calcarei e con pH neutro-sub alcalino.

ESPOSIZIONE

L’esposizione dei nostri vigneti segue la conformazione e la pendenza delle colline presenti: Est-Ovest. Le operazioni manuali effettuate sulle pareti a Nord o Sud ci permettono di equilibrare la vigoria delle piante bilanciando ed equilibrando il rapporto tra parete fogliare e produzione di uva.

ALLEVAMENTO

La maggioranza dei vigneti è allevata con la forma Guyot ma non mancano impianti allevati con la forma di cordone speronato.

POTATURE

Le potature effettuate sui vigneti prevedono il rispetto dello scorrimento della linfa nella pianta, permettendo alla vite di esprimersi secondo la sua natura ed evitando tagli eccessivamente invadenti che provocherebbero ferite e uno sviluppo disarmonico.

TERRITORIO: LA LOMBARDIA

Crediamo fermamente che la migliore innovazione sia in fondo il rispetto delle tradizioni.

Ci troviamo nella zona Ovest dell’Oltrepò Pavese, a pochi chilometri da Casteggio e a meno di 20 chilometri dalla provincia di Alessandria: è proprio questa vicinanza che ci porta a condividere con il Piemonte alcune varietà quali Cortese e Barbera e che influenza la nostra visione del vino.

Crediamo fortemente nel nostro territorio e non siamo i soli: già al tempo dei romani la Vitis Vinifera L. prosperava nelle nostre aree e la storia e la tradizione narrano di zone particolarmente vocate per la produzione di vino. Quello che vogliamo fare con VNA, paradossalmente, non è poi niente di così nuovo...